IL CIRCO ACQUATICO ZOPPIS A ROMA


Dopo il successo di fine anno è tornato a Roma, dal 4 fino al 27 marzo, il circo acquatico dei fratelli Zoppis.  Questo circo, sempre in tournèe da anni, parte da Barcellona in Spagna per allietare il pubblico con uno spettacolo interessante e diverso da quello proposto normalmente dagli altri circhi sulle piazze.     Si è evoluto e mutato negli anni, ricordiamo infatti uno spettacolo a Milano nel 2000 dove erano presenti anche squali, piranha, serpenti e altri animali acquatici, obbedendo sia al pensiero politically correct che preferisce non assistere ad esibizioni di animali in cattività, che alle stringenti logiche del mercato considerato che eliminare gli animali abbassa drasticamente i costi di gestione.  Curiosamente non viene presentato, all’inizio e come da tradizione, dall’imbonitore che elenca i nomi degli artisti, come se tutti facessero parte di una comune famiglia dedita ad intrattenere il pubblico. Segue  un leit-motiv conduttore, la storia di un marinaio approdato in un isola tropicale   che scende nelle sue profondità per assistere alle evoluzioni e ai giochi degli artisti e degli animali acquatici rappresentati per mezzo di figuranti in costume e grandi pupazzi animati. Molto belle e azzeccate le musiche di sottofondo, orchestrazioni delle migliori musiche di film della Disney come “Lilo e Stich”  o “Il pianeta del tesoro” , fino a brani  da “Il gladiatore” che fanno da giusto accompagnamento. Il primo tempo è decisamente migliore del secondo che risente di un certo rilassamento; balli corali, grandi esibizioni di giocolieri e atleti agli attrezzi e l’innalzarsi di una imponente macchina scenica che rivela la piscina centrale col cerchio a far da tetto che dà la sensazione di un panorama subacqueo, con l’uso di fontane e macchinari spara bolle. In questo spazio giostrano gli artisti mentre il clown e i figuranti sul bordo esterno intrattengono il pubblico durante i cambi di scena ; notevolissimo il trio che fa alzate ginniche, veramente al limite delle capacità e sorpendente. Qualche piccola im – precisione dei giocolieri con i rulli e della lan- ciatrice di palline si fanno perdonare nel con- testo complessivo gradevolissimo di tutto  lo spettacolo che dura quasi due ore, in un  am- biente accogliente e riscaldato. Il circo è situato in via di Tor di Quinto, vicino al Gran Teatro e gli spettacoli si tengono solo il venerdì, sabato e domenica, alle 11, alle 16, 17,30, 18,30 e alle 21. I prezzi variano a seconda delle poltroncine scelte ma potrete ottenere degli sconti notevolissimi (il 50%) se prenotate via mail o telefonicamente il biglietto presso il circuito Atrapalo, che fa da sempre da biglietteria preferenziale per i circhi che vengono a Roma. Uno spettacolo da non perdere ancora per pochi giorni.

Questa voce è stata pubblicata in attualità, blog - blogger, circo, Senza categoria e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...