RAPUNZEL L’intreccio della torre


E’ finalmente uscito il cinquantesimo lungometraggio della Disney e, naturalmente, siamo andati a vederlo pieni di speranze, dopo che “La principessa e il ranocchio” ci aveva lasciati perplessi. Troppo delegato a far da lacchè ad Obama, visualizzato nella figura del Padre, e troppo carico di riferimenti ad altre immagini. Chi si ricorda del servo del Principe, uguale a Codaliscia di Harry Potter? appunto. Quindi eccoci qui davanti a RAPUNZEL,     uscito in 3d ma  tra un mese arriverà anche la versione in 2d, buona per chi non ha il format HD dei lettori dvd a casa. E la sensazione che regala è impressionante, realizzato allo stato dell’arte. Certo, anche qui troviamo caratteri che risentono del “già visto”, il cavallo è come quello di EL DORADO, la cattiva ricalca la zingara di NOTRE DAME, la stessa Rapunzel è stata additata da tutto il web come la sosia di Ariel, ma  i numeri musicali eccellono, la fotografia – se si può definire così – è splendida, le scene ben studiate e avvincenti.     Il piccolo camaleonte fa dimenticare il patetico lucciolone de “La principessa e il ranocchio” anche se le mossette sono simili. Ma la grafica in CGI è sontuosa, al momento può essere rapportata solo a DRAGON TRAINER, bellissimo film di animazione uscito mesi fa.  Di questo progetto si era iniziato a parlare nel 2005 ma la storia, inizialmente troppo fantastica, venne poi riportata sulle scie della originale fiaba di Grimm, così come ora è stata realizzata. I due registi sono già noti al pubblico Disney, soprattutto Howard, per i clamorosi incassi ottenuti con BOLT. Per la scena delle lanterne la Disney ha messo in campo un organico di tremila persone a muoverle, il gruppo più numeroso mai adoperato per un film di animazione. E per le scene di azione come il crollo della cascata ci si è ispirati ai paesaggi del Grand Canyon e alle attrazioni di Disneyworld . Il film nel complesso risulta godibilissimo, i cinefili si divertiranno a trovare richiami – come il Re, padre di Rapunzel, così simile a quello di La Bella Addormentata nel Bosco – e i piccoli, sfruttando la forza del 3D, salteranno sulle poltrone in più occasioni. Il tutto esaurito nelle sale è già una realtà.

Questa voce è stata pubblicata in anime cartoon, attualità, blog - blogger, cinema, Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a RAPUNZEL L’intreccio della torre

  1. Rachel Marilyn ha detto:

    I don’t like 3D that much because I squeeze my eyes a lot if I watch it and then I get a headache, but Rapunzel is my all time favorite fairytail from when I was little!

    I really want to see it and I wish I had some more time to watch movie’s these days, but I am just way to bussy with other things lately and I don’t give myself the time to just sit and watch the movie, I always have to do other thing meanwhile..

    But I do collect Disney DVD’s so this one I really, really must have 🙂

    xoxo Rachel Marilyn.

    • crenabog ha detto:

      Me too, I have hundreds of Dvds, but me and my child are fans of Miyazaki’s anime pictures, we have all the dvds he made, also in japanese with subtitles. Expecially, we loved SPIRITED AWAY, MY NEIGHBOROOD TOTORO and HOWL’S CASTLE. Also PONYO is fabolous, but much for children than for adults. Watch them , then you’ll tell me if you loved them. Greetings from here, darling.

  2. Pingback: 2010 in review | Crenabog's Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...