IL CIRCO DI MOSCA A ROMA


Dal 5 novembre all’8 dicembre sarà presente a Roma, in viale di Tor di Quinto, vicino al Gran Teatro e di fronte al Poligono di Tiro, il tradizionale Circo di Mosca. Abbiamo con piacere assistito al loro spettacolo e possiamo assicurare che si è trattato di due ore e mezzo di ottimo livello artistico. Non sono presenti tigri, leoni e i classici domatori ma belle esibizioni di cammelli, il rinoceronte bianco, zebre e soprattutto cavalli che fanno bella mostra ai comandi di Mr. Bellucci, frontman d’eccezione. La scaletta prevede i cinesi Lyon Chan  la troupe Lyon Chan che fanno acrobazie con cappelli di paglia e ai pali volanti, il trio Rossi – meravigliose ragazze che vediamo anche esibirsi in danze d’accompagnamento durante lo spettacolo e, cosa assai caratteristica di ogni ambiente circense, servire prima dello show al banco del caffè – che volteggia contro ogni legge di gravità, senza corde di sicurezza nè rete intorno a tre altissime  

il Trio Rossi

  bande di stoffa. In mezzo alle esibizio – ni   ecco i clown che sanno  

ben divertire il pubblico: Igor, che coinvolge gli spettatori nelle sue boutade e gli Sterza, con i loro numeri musicali, quattro artisti capaci anche di commuovere fellinianamente con la loro arte.  La troupe Karmazayen dal Kazakistan presenta il formidabile numero “il mistero della maschera”    

la troupe Karmazayen

  che dovrete seguire con estrema attenzione, visto che cambiano colore e disegni dei costumi e delle maschere in un attimo senza che nessuno se ne renda conto.  Assolutamente impressionante inoltre il dislocatore Araz Hamzayev, capace di contorsioni al limite dell’impossibile che conclude il suo numero ruotando le braccia di 360 gradi, cosa davvero incredibile. Sempre Mario Bellucci Bellucci e gli elefanti

fa esibire  gli

elefanti in una  scena

altamente    

acrobatica .

Lo spettacolo termina con i volteggi dei cosacchi a cavallo, eseguiti dalla troupe Sarmat di Oleg Tandelov accompagnati  

il saluto degli artisti

da     sei 

ballerine

del    ce-

lebre   

Bolshoj

di Mosca

e dalla orchestra di Richard Murakov.  Gli spettacoli si tengono dal lunedì al venerdì alle 17.00 e alle 21.00, il martedì e il mercoledì riposo, il sabato 15.30 e 18.00, la domenica 10.30 e 15.30.  Prima che vengano i soliti circhi di Togni e della Orfei, o quelli dei loro familiari, non perdete l’occasione di divertirvi con questo circo atipico per il nostro panorama ma tradizionale rispetto agli usi russi, davvero bello e coinvolgente.

Questa voce è stata pubblicata in attualità, blog - blogger, circo, Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a IL CIRCO DI MOSCA A ROMA

  1. bet365 ha detto:

    hi I was luck to come cross your subject in digg
    your Topics is terrific
    I learn much in your topic really thanks very much
    btw the theme of you site is really brilliant
    where can find it

  2. Rachel Marilyn ha detto:

    I don’t like the circus that much.. Well, not with animals at least.. Animals are not supposed to do tricks and I know how cruel the people can treat those animals 😦 I do like cirque du soleil! That is really beautiful and the people can choose what they want to do and what not, but unfortunately the animals don’t have any choice and most of the time they are locked up in way to small cages and sometimes they even are completely chained and the Elephants even get poked with bullhooks.. I do not say every circus is bad for his animals, but still I don’t think animals were born to do tricks!

    http://features.peta2.com/NeverForget/default.asp

    If I see that it really makes me sad and I even can’t watch the videos and Photos because that even makes me cry.. Of course I did go to the circus when I was little, but when I saw this I swore never again to go to a circus with animals!

    xoxo Rachel Marilyn.

    • crenabog ha detto:

      Yes Rachel, I understand, at present days circus with animals are few and the most of them don’t present strange exercise but leave that the animals do a round of the scene just like a simple exhibition. Also in this circus there were horses and other animals, only the elephants did innatural movement. I can understand the sensibility of the people and I justify it but is also very difficult to cancel an ancient tradition as circus is. xoxo Marco

  3. Pingback: 2010 in review | Crenabog's Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...