JACOVITTI


Benito Jacovitti

Fino al 17 ottobre a Città di Castello Gianni Brunoro e quel genio atipico e onnipresente di Vincenzo Mollica hanno organizzato la mostra antologica dedicata a Benito Jacovitti, uno dei più grandi e celebrati disegnatori italiani. Ricordiamo con commozione le sue tavole durante la guerra mondiale, quelle eroiche e americaneggianti del dopoguerra, i favolosi Cip e Zagar, Pippo Pertica e Palla e i tanti, tantissimi altri suoi personaggi. Il Diario Vitt con le sue illustrazioni a piè di pagina era il must di ogni ragazzino negli anni Sessanta e a seguire e ancora oggi trovarne uno, magari persino intonso, vale una piccola fortuna tra i collezionisti. Negli anni Ottanta Jacovitti iniziò a lavorare al progetto de “Il coyote della Sera” su idea di Oreste del Buono, una rivista illustrata di satira feroce ma per un insieme di motivi, non ultimo quelli politici visto che non era esattamente di sinistra, non andò in porto. Jacovitti si consolò scatenando la sua fantasia nel “Kamas-ultra” insieme alla penna intrisa di sarcastico veleno di quell’immortale inventore di facezie che fu Marcello Marchesi. Molte di queste tavole potranno essere ammirate all’interno della mostra.

Questa voce è stata pubblicata in attualità, blog - blogger e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a JACOVITTI

  1. lagunablu2010 ha detto:

    Ricordo Jacovitti, mio padre me ne parlava spesso… e ricordo quel caro diario..
    Grazie, Marco, per avermi riportato alla mente dei cari ricordi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...